Blog: http://Riformisti.ilcannocchiale.it

I leader dicano come voteranno e cosa vorranno fare dopo il referendum

Stefano Ceccanti sostiene sul Riformista di oggi che la campagna astensionistica per il referendum sulla procreazione assistita è certamente legittima, ma è anche contraria alla logica oltre che  inopportuna. Non ha usato l’espressione di Giuliano Amato “è un delitto”, anche se il Dottor Sottile si riferiva alla coscienza cattolica.
Perché è illogica?
Perché poi questa campagna è anche inopportuna?
Amato oggi ha detto a Repubblica: “A Prodi, a Rutelli, a Berlusconi e nel mio piccolo a me stesso chiedo non tanto di dire come voteranno, ma che cosa intenderanno fare dopo il voto”. La richiesta è rivolta sia a coloro che vorranno astenersi, sia a coloro che voteranno SI’. Il Dottor Sottile ha dalla  sua parte un disegno di legge già pronto e depositato, che contiene in modo puntuale la risposta al quesito che pone. E gli altri, invece, che dicono?
Leggi qui l'intero post.

Pubblicato il 14/5/2005 alle 23.59 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web